Uno stile in un click

5th Avenue per la camera da letto

Sognate una camera da letto in stile penthouse? Vi mostriamo come ricreare l’atmosfera giusta con qualche accorgimento. Letti boxspring extra alti, piccoli pouf e panche imbottite, materiali pregiati, colori elegantemente discreti e un tocco glamour: sono questi i caposaldi di una tipica master bedroom dell’Upper East Side.

 

Le basi

Più è alto il nostro letto, maggiore è la sensazione di sicurezza. Per questo un letto boxspring rappresenta il cuore dell’American dream of sleep. Non basta che la struttura, la cosiddetta box, e il materasso siano extra alti: solitamente al di sopra viene posizionato un topper, un supporto che assicura una posizione ottimale per il corpo e regala tranquillamente 10 cm in più al letto. Di norma fa parte del letto anche una testiera imbottita, che può avere una lavorazione elegante, stravagante o capitonné. L’aspetto del letto varia in base all’altezza della testiera: più è bassa, più il letto risulta largo.

 

DORMIRE COME IN UN LUSSUOSO HOTEL AMERICANO

Per dare un tocco di comfort al look sono indispensabili numerosi strati di cuscini in diverse misure drappeggiati sugli orli, che fungono principalmente da mero elemento decorativo. Tra gli elementi indispensabili non possono inoltre mancare panche imbottite dall’aria stravagante, sgabelli e pouf, o in armonia con lo stile del letto o in leggero contrasto. Lo stile, tuttavia, non dovrebbe essere spezzato da pezzi unici. I colori, le forme e i materiali devono invece fondersi gli uni con gli altri. Per quanto riguarda le stoffe, sono seta e velluto a fare la parte del leone. Pelli e altri materiali grezzi guasterebbero l’atmosfera che vogliamo creare.

 

Tra i mobili di base si annoverano anche piccoli tavolini da collocare ai lati del letto o accanto a una seduta. Anche qui l’obiettivo è dare un tocco nobile all’ambiente: a tal proposito sono perfetti i toni dell’oro e del rame, superfici a specchio e legno laccato con tinte discrete. Il legno non trattato, al contrario, non va bene per la camera in stile 5th Avenue: troppo naturale!

 

Tutto il resto

Una volta soddisfatti i prerequisiti, possiamo dedicarci a pareti, soffitto e pavimento. Un bel tappeto classico sul pavimento contribuisce a rendere accogliente la stanza e tiene i piedi al caldo. A seconda dell’arredamento scelto, può essere in tinta unita o a fantasia. È importante che non sia troppo appariscente. Secondo una regola di stile basilare, infatti, niente deve prevalere sul resto: mobili, tessuti e accessori devono convivere quasi in simbiosi.

 

L'abbinamento perfetto per questo look

Lo stesso colore delle pareti dovrebbe essere scelto in modo da creare un insieme armonioso. In linea di massima per l’arredamento potete orientarvi su qualunque colore della palette. Che sia chiaro o scuro, tutto è concesso, purché la tonalità scelta non sia così vivace da risultare quasi “stridente”. I classici sono i colori pastello, il crema, il grigio, il viola, il giada o il blu scuro. Anche una combinazione di bianco e nero si presta ad essere interpretata in chiave classica. Per il soffitto, un grosso lampadario a chandelier è l’ideale. L’oro o il cristallo regalano quel tocco di stravaganza assolutamente necessario.

 

La finitura finale

Gli accessori giusti completano lo stile e danno un’aria glamour. Uno specchio appariscente nei colori dell’oro o del rame è perfetto in questo contesto. Le stesse lampade a stelo o da tavolo per i comodini, se scelte nei toni e nei materiali giusti, impreziosiscono l’ambiente. Ovviamente le finestre non possono rimanere spoglie: alcune tende in stoffa liscia e dai colori discreti creano una bella cornice e proteggono la stanza dalla luce.

 

Dormire come un re