Uno stile in un click

Arreda il tuo soggiorno!

Il soggiorno, quel luogo di pace e riposo, al tempo stesso punto di ritrovo di amici e familiari. Generalmente in Italia il salone è molto grande, in media 25 mq. Dal punto di vista dell’arredamento è spesso arieggiato e leggero nello stile: per la maggior parte degli italiani le pareti devono essere bianche; le credenze combinate con vetrine si trovano in più della metà delle case italiane e in tre saloni su quattro c’è un divano dal colore tenue. Ma diciamocelo onestamente: l’originalità è ben altro. Ma da qualche parte si deve pur iniziare per avere finalmente il soggiorno perfetto. Qui vogliamo presentarvi quattro semplici alternative per distinguervi dalla massa.

1. Lo stile dei tessuti

Il metodo più semplice, e probabilmente anche il più economico, per dare un tocco di cambiamento al vostro salotto, è quello di guardare ai tessuti. Sta a te naturalmente scegliere una tonalità cromatica unica oppure due o più colori per il tuo salotto. L’importante è 1. creare un gioco di colori: scegliere sempre una nuova combinazione e una nuova vivacità cromatica, utilizzare per esempio diverse tonalità per un unico colore e mantenerlo in questo modo sempre vivo; 2. dare un tocco particolare e deciso. Cuscini, runner centrotavola, tovaglie, tappeti, tende: sono tutti tessuti che possono dare un nuovo splendore alla tua dimora.

Non aver paura di osare con le stampe o intriganti soluzioni come il patchwork, le paillettes o le piume. Ti aiutano a rompere quell’accento monocromatico di alcune superfici e ad esprimere il tuo stile più personale. E infine, tutto ciò che è tessuto, crea un’intima atmosfera!

Con un paio di cuscini e un tappeto rendi il tuo salone immediatamente molto più accogliente e invitante.

2. Oasi verde

Oltre a riequilibrare il microclima della vostra sala, le piante si mostrano in tutto il loro splendore. Nella loro semplicità queste verdi meraviglie rendono ogni luogo più bello. Tra le molte varianti puoi scegliere dalla pianta di enormi dimensioni che ti accompagnerà sempre in ogni tuo momento ai vasi con fiori freschi da scegliere e cambiare ogni volta.

3. Una passione per l’arte

Non bisogna essere grandi intenditori d’arte per dare un tocco di stile e unicità al proprio salone. Grandi quadri, dipinti o anche foto personali: sono tutte possibilità per contraddistinguere le nostre pareti. Puoi creare un collage di foto, per esempio, completarlo anno dopo anno e dare alla tua sala un stile tutto personale.

 

Il collage: metti in primo piano la tua parete con una varietà di foto e cornici

Anche stampe o tipografie sono dei perfetti protagonisti della scena, proprio come le sculture, immagini o oggetti trovati in qualche esotico mercatino. Qui non vengono posti limiti di nessun tipo. Anche una collezione di oggetti differenti tra loro, come copertine di vecchi LP incorniciati a vetro o degli adorabili piattini possono dare al contesto un che di artistico. Ancora più particolare è l’effetto che si crea quando la collezione cresce e si espande in modo naturale e autentico, riflettendo ed esprimendo in modo unico la tua personalità. Un esempio tra tutti sono gli oggetti portati a casa da un vacanza.

Hai i tuoi ricordi più belli sempre davanti ai tuoi occhi e, a seconda delle occasioni, un nuovo aneddoto da raccontare. Decisivo è il modo in cui li presenti. Esaltando la loro unicità oppure presentandoli come pezzi di una collezione, conferisci loro uno spazio e un significato determinato. Che si tratti di una parete, una superficie di appoggio o simili: prova a concepire questo spazio come la tua galleria personale e dai luce ad ogni oggetto.

Poni il tuo oggetto preferito al centro della scena. Ad esempio con un sistema a sospensione

4. Un’attrazione inimitabile

Ognuno di noi ha uno stile del tutto individuale. Mostra qual è il tuo, investendo proprio su uno o due oggetti a te cari oppure collocando in modo insolito qualcosa di abituale. Le possibilità sono infinite: dalla poltrona di design posta accanto a un antico mobile cinese fino alla libreria allestita su una scaletta che non usiamo più. Tutto è permesso!

Se sei poi un divoratore di libri, puoi allestire un tavolino d’appoggio con torri di vecchi libri letti. Il tuo oggetto preferito può essere anche un particolare tappeto proveniente dall’Oriente o un’inimitabile opera d’arte. L’essenziale è dare la giusta importanza all’oggetto in questione e conferirgli il ruolo da protagonista assoluto del tuo salotto.