Tendenze

I materiali trendy 2015/2016

Le tendenze non sono mai del tutto nuove. A volte si riprendono vecchi trend, li si reinterpreta in una chiave più moderna ed ecco che nasce una nuova tendenza. Proprio quello che è accaduto nel 2015 con il marmo, il rame, il velluto e il bambù, una tendenza longeva, destinata a continuare anche l’anno prossimo.

Vi sveliamo perché abbiamo puntato tutto sull’elegante marmo, l’ecologico bambù, il soffice velluto e il rame, facendone i nostri materiali preferiti.

Marmo – Prezioso, unico e di lusso

Già nel 700 a.C., il marmo era annoverato tra i materiali più usati. Il motivo principale sta nella sua straordinaria esclusività: si forma attraverso un processo che dura secoli e anche l’estrazione richiede tempo e fatica. La caratteristica fondamentale di ogni singolo pezzo di marmo sono le formazioni calcaree di origine marina. Le diverse colorazioni e venature derivano dai molteplici minerali che prendono parte al processo di formazione, rendendo ogni pezzo di marmo unico nel suo genere.

 

Marmo bianco e grigio, semplicemente elegante

 

Curiosità: esistono migliaia di tipi di marmo e altrettanti nomi. Tuttavia ogni paese, ogni cava o esportatore può dare il proprio nome al tipo di marmo. Il più famoso è di sicuro il marmo di Carrara in Toscana.

Data la sua fredda eleganza, sarebbe meglio abbinare il marmo a tessuti dai colori caldi. Accessori in rame restano comunque i partner ideali per i mobili in marmo. Se volete poi dare un tocco di urban style, potete combinare il marmo con strutture in ferro nero.

”L’ORO BIANCO“

 

Velluto – Classico, mondano e glamorous

Sono finiti i tempi in cui il velluto veniva associato solo agli enormi divani barocchi o alle poltrone della nonna. Il velluto ha una nuova immagine ora: le forme sono diventate moderne e più nitide, portandoci ad associare il velluto ad una stravaganza di tendenza.

Le molteplici striature conferiscono al „materiale dei re” un effetto eccentrico. A seconda del verso in cui è stato cucito il velluto, questo apparirà diverso alla vista e al tatto. Potrete quindi scegliere tra un velluto morbido o uno più duro, uno più chiaro oppure uno dalla colorazione più scura.

 

Grazie alle forme moderne, le poltrone in velluto viola sono tutto tranne che vecchie!

Bisogna però stare attenti alle giuste combinazioni, in quanto i mobili in velluto sono talvolta tanto lucidi da attrarre sempre e comunque l’attenzione e creare un effetto eccessivo. Per far in modo che il vostro salotto non ricordi un pomposo palazzetto rinascimentale, dovreste rispolverare il motto „Meno è, meglio è “. Utilizzate mobili moderni, ma dal design discreto, come per esempio un divano dalle forme lineari oppure una poltrona dai colori sobri. Così facendo lascerete alle forme e ai colori lo spazio di esprimersi.

 

IL “MATERIALE DEI RE”

 

Bambù – Naturale, rinnovabile e resistente

Il bambù sembra legno, ma in realtà non lo è. Può essere considerato una pianta legnosa. Sebbene la sua sostenibilità sia generalmente valida, il bilancio ecologico è controverso. Difatti il bambù cresce soprattutto in paesi tropicali e subtropicali, quindi l’esportazione di queste piante è strettamente legata a lunghi viaggi per il trasporto e ad elevate emissioni di anidride carbonica. Ma allo stesso tempo il bambù costituisce una delle più grandi biomasse che l’emissione di sostanze inquinanti. Inoltre è una pianta che cresce in maniera incredibilmente veloce, senza bisogno quindi di disboscare intere foreste come nel caso di altri legni esotici.

La tappezzeria a rombi esalta il look naturale del bambù della sedia a dondolo

Il bambù si lascia modellare facilmente, assorbe l’umidità ed è ipoallergenico. Per questo è l’alternativa ideale al legno e crea un’atmosfera accogliente in ogni stanza grazie alla sua colorazione calda. Molto belli sono anche gli accessori in bambù, come per esempio cofanetti per cosmetici, porta asciugamani o tappetini per il bagno!

Fondamentalmente puoi combinare il bambù con i tuoi mobili in legno originali. Crea un effetto particolarmente caldo ed accogliente con il bianco. In bagno, dove il bagno è in genere il colore predominante, neutralizza quel senso di freddezza e crea intimità. Si abbina bene anche con il color antracite: il bambù chiaro su uno sfondo grigio scuro dona un tocco naturale e un’atmosfera piacevole.

LA “PIANTA TRAVESTITA DA LEGNO”

 

 

Rame – Caldo, elegante e lucente

Non è davvero una novità, ma non siamo mai stanchi di accessori e mobili con elementi in rame. Il rame era già molto amato negli anni ’70. Una tendenza tenace che da qualche anno sta vivendo una nuova rinascita.

Nuove combinazioni cromatiche con colori pastello quali il verde menta o il rosa chiaro, donano nuova vita a questo materiale e se abbinato a mobili dalle forme moderne è davvero elegante, dona calore alla casa creando splendidi punti luce.

Rame: dona eleganza in combinazione con i colori scuri e con quelli pastello chiari

 

A seconda della composizione, il rame crea effetti differenti e si adatta a diversi stili di arredo. Se negli interni in stile minimal contrasta quell’effetto di sobria eleganza donando calore, dona invece eleganza all’arredamento scandinavo e crea un contrasto interessante con mobili vintage e colori non troppo vivaci. Se invece preferisci lo stile industriale, con il rame puoi creare un effetto vintage. Attraverso un processo di ossidazione il rame non trattato sviluppa una patina, che rende unico ogni singolo pezzo.

 

“L’ORO ROSSO”