Tendenze

Lo stile delle metropoli: New York

New York ha mille volti diversi, ad ognuno dei quali corrisponde un diverso stile d’arredamento. In ogni quartiere si vive e si arreda in maniera totalmente differente. Abbiamo esaminato per voi 3 di questi quartieri.

 

L’eleganza dell‘Upper East Side

Squisite villette, piccoli giardini sul davanti, limousine costose e boutique di lusso: questi sono gli elementi fondamentali che caratterizzano il paesaggio ad est di Central Park. I principali punti di riferimento sono Madison e Park Avenue e naturalmente la famosissima Fifth Avenue. Qui si possono incontrare soprattutto veri newyorkesi, che non badano a spese e possono permettersi appartamenti con vista sul “polmone verde” della Grande mela.

 

Forme classiche, materiali raffinati come cristallo, vetro e velluto, abbinati ai colori giusti – Questo è lo stile, signorile ed elegante, della 5th Avenue

Nonostante molti degli abitanti più ricchi si stiano lentamente trasferendo in altri quartieri, come per esempio Tribeca, gli affitti ad est di Central Park rimangono ancora tra i più alti di tutta New York: difficile trovare un appartamento di 2 stanze a meno di 5.000€ al mese.

 

ELEGANTE, ALLA MODA E INTRAMONTABILE

 

Trendy Brooklyn

Brooklyn zählt zu den beliebtesten Teilen New Yorks und ist in sich schon so vielfältig wie ganz New York. Noch vor wenigen Jahrzehnten wollte jeder in Manhattan wohnen, heute gehören die ehemaligen Arbeiterviertel Williamsburg und Greenpoint mit ihren Backsteinhäusern zu den trendigsten Gegenden ganz Brooklyns und vielleicht sogar New Yorks.

 

Divani in pelle, realizzati a mano, un po‘ vintage – questo il mix di stili della giovane Brooklyn

Brooklyn è una delle zone più amate di New York. Fino a qualche decennio fa, tutti volevano abitare a Manhattan, oggi invece gli ex quartieri operai di Williamsburg e Greenpoint, con i loro edifici in mattoni, sono diventate le zone più trendy di Brooklyn e forse dell’intera New York.

 

NATURALE, VINTAGE E AUTOCTONO

Chelsea cosmopolita

Tra Hell’s Kitchen e il Greenwich Village si trova il coloratissimo quartiere di Chelsea. Negli ultimi secoli, la maggior parte degli abitanti qui era di origine irlandese e appartenente alla classe operaia. Droga e prostituzione erano all’ordine del giorno ed era considerata la zona di gran lunga più scabrosa di New York.

 

Stile fin nei minimi dettagli, con tocchi artistici – questo l’arredamento di Chelsea

Negli anni ’90, a causa dell’aumento degli affitti, molte gallerie si sono spostate da SoHo a Chelsea, contribuendo allo sviluppo del quartiere. Zona particolarmente amata dalla scena gay newyorkese, la percentuale di uomini qui è in effetti abbastanza alta. Il fascino del quartiere è anche molto proficuo: grazie agli innumerevoli ristoranti, gallerie e locali notturni, a Chelsea si respira davvero un’atmosfera artistica e libera.

 

MODERNO, URBAN E STRAVAGANTE