Tendenze

Pareti colorate per il bagno

Sono finiti i tempi in cui il bagno doveva essere solo funzionale. Oggi l’attenzione si focalizza su espressioni come „Oasi di benessere“ e „Area wellness“ e ci sono quindi nuove esigenze a cui rispondere. Per i pochi di noi che davvero prendono in considerazione questi cambiamenti costruttivi per far in modo di soddisfare queste esigenze. Tuttavia non è affatto necessario raggiungere risultati esorbitanti con i colori, sebbene sia davvero facile ottenerli.

Innanzitutto è importante avere una buona base su cui lavorare. In particolare il bagno è soggetto alla formazione di muffa, quindi in ogni caso le pareti vanno trattate con dell’antimuffa. Naturalmente anche le piccole crepe devono essere accuratamente richiuse. E ovviamente tutti i punti non verniciati vano coperti. Per il bagno o la cucine potreste anche pensare di usare direttamente la vernice di lattice, adatta anche per quelle zone che sono sempre umide.

 

 

Tuttavia prima della scelta del colore ci sono ancora alcune domande alle quali rispondere: che aspetto voglio che abbia il mio bagno? Voglio cambiare otticamente le proporzioni? Riesco ad immaginare il mio bagno dipinto di questo colore anche tra due o quattro anni?

1. Scuro e attraente

Le pareti scure sono una tendenza che esiste già da qualche tempo e da molto non è più considerata così audace. Da tempo anche le piastrelle in bagno contribuiscono a creare un look mondano. Coloro che non hanno piastrelle scure in bagno, possono allora creare lo stesso stile dipingendo le pareti. La scelta migliore in questo caso è il color antracite, che sta bene con tutto. Esteticamente si abbina bene con eleganti mattonelle bianche. Anche un soffitto verniciato con colori scuri può essere una scelta originale. Vicino ad un grigio scuro stanno bene anche un blu notte o un color melanzana scuro. Chi si decide per i colori scuri, può in compenso creare un contrasto con delle decorazioni chiare, come per esempio asciugamani bianchi, ceramiche lucide o oggetti in metallo riflettente.

2. Naturale e sobrio

Verde erba, grigio pioggia o bianco conchiglia sono le tonalità preferite da coloro che amano la sobrietà. Con questi colori tenui ricreerete nel vostro bagno il paesaggio delle vostre ultime vacanze. Allo stesso modo, accessori in legno sottolineano questo look senza però scivolare nello stile marittimo. Questi colori funzionano bene anche con piastrelle dai colori non particolarmente accesi, come per esempio beige o color crema.

2. Fresco e duraturo

Per coloro che si svegliano con il sorgere del sole: un giallo luminoso e un celeste fresco stimolano la circolazione e donano un’istantanea vivacità. Tuttavia questi colori devono essere sempre utilizzati con un minimo di precauzione. Se la percentuale di blu o verde è eccessiva, la nostra immagine riflessa nello specchio apparirà pallida e malaticcia, ottenendo esattamente l’effetto contrario. A questi colori accesi si possono abbinare accessori delle stesse tonalità, ma in sfumature più chiare o più scure. Oppure colori complementari. Bisogna sempre tenere in considerazione l’effetto ottico che ne può scaturire.

4. A righe e a fiori

Carta da parati, sticker da parete e piastrelle a mosaico sono delle fantastiche alternative per dare un nuovo tocco di carattere al vostro bagno. Gli sticker da parete permettono di lavorare direttamente anche sulle piastrelle e di non cambiare solamente le pareti nude. Ovviamente esistono diverse possibilità di utilizzo di queste tecniche. La carta da parati può essere tinteggiata con una speciale protezione idrorepellente chiamata „ Pelle di elefante“. Vi consigliamo di evitare tuttavia il contatto diretto con l’acqua o con detergenti aggressivi. Coloro che invece non vogliono decorare le parti normalmente sempre umide o bagnate, come per esempio la doccia, possono ricorrere alle piastrelle a mosaico. Esistono dei disegni predefiniti, ma potete anche creare il vostro personale motivo facendovi spedire tutto l’occorrente.