Uno stile in un click

Occhio al trendy: Etno-Chic

A chi non prende a volte la nostalgia di terre lontane, tra culture e bellezze diverse ricche di decorazioni, colori e forme che scopriamo durante i nostri vagabondaggi? Chi è già stato in Asia e in Africa si è sicuramente già imbattuto nella grandissima varietà di colori e decorazioni dal carattere unico.

 

Spesso penso: questo abbinamento non va bene! Questo giallo acceso con fantasia a zig-zag e poi queste stampe a fiori in filigrana? E invece funziona! La moda lo dimostra ormai da tempo. Marchi d’alta moda come Erdem o Valentino sono dei veri maestri nelle combinazioni di stampe floreali e ci mostrano come è possibile vestirsi da testa a piedi con diversi pattern floreali e apparire sempre fantastici! Il mix di stili segue solo una regola: ci deve essere un filo conduttore.

 

Piccoli accessori come vasi o una sedia decorata creano un look etno-chic

Questo è il vantaggio principale del look etnico. Proviamo a mettere insieme armadi da matrimonio dal gusto asiatico in un intenso rosso marsala e maschere africane, il tutto impreziosito da tessili colorati come tappeti persiani Kilim e un tappeto Beni Ouarain marocchino: nonostante il mix di diverse culture, il risultato finale è perfetto. L’arredo in stile etnico è tornato di moda e così anche l’apertura verso tradizioni lontane. Il legame culturale e la valorizzazione di manufatti sono tendenze che viaggiano contro la globalizzazione.

 

Elementi folkloristici, fantasie tradizionali e colori donano al tuo arredamento un tocco personalizzato e creano quel fascino da giramondo. Un bel cuscino con fantasia e colori indiani, per esempio, valorizza già un divano piuttosto anonimo. Tappeti marocchini o tappeti orientali Kilim sono accessori molto di moda e rendono la tua casa accogliente ed elegante.

 

La classifica dei nostri preferiti

 1. Tessili con fantasia Ikat

Ikat identifica una speciale tecnica di tessitura, nella quale il filo viene in parte tinto prima della lavorazione. Il nome viene dal malaysiano e significa legare, avvolgere.

 

Durante la fase di tessitura vengono a formarsi pertanto intrecci con una semplice trama a righe; tuttavia attraverso una mirata colorazione di parti precise possono anche formarsi elementi geometrici. Questo tipo di fantasia è diventato molto famoso e comune nel mondo della moda e viene stampato anche su diversi tessuti.

 

 2. Tappeti orientali

I tappeti orientali sono un accessorio molto alla moda! La scelta è davvero vasta! Il più classico è forse il tappeto persiano dagli odierni Iran e Afghanistan.

 

Con i tappeti persiani si fa differenza tra Kilim colorati, a tessuto piatto e tappeti a pelo lungo come soffici Gebbeh. La quantità di fantasie e motivi non pone davvero limiti e anche quando si è scelto un arredamento piuttosto minimalista ed essenziale, un tappeto persiano va sempre bene.

 

Chi non ama troppo i colori può contare per esempio sul Beni Ouarain. Di origine berbera sono tappeti non trattati, color bianco crema e decorati con motivi geometrici marroni, verdi o neri, soprattutto rombi. Sono caratterizzati da trame minimaliste e da un tessuto di colore bianco.

 

Il tappeto marocchino Beni Ouarain è uno dei classici del design più amati tra i tappeti orientali

3. Mobili asiatici

Che sia un mobile da matrimonio cinese, tavolini indiani in legno di mango dipinto a mano o che siano sgabelli in ceramica in stile orientale: i mobili asiatici sono sempre un elemento di richiamo visivo e donano un tocco di eleganza alla tua casa.

 

Ma il punto forte di questi tappeti è che non devono essere necessariamente in sintonia con il tipo di arredamento e di stile della tua casa. Un singolo pezzo può essere utilizzato singolarmente e valorizza sempre i tuoi mobili.

 

 4. Giungla style

Se pensi che nella tua casa non ci sia spazio per una zebra, un elefante o una tigre…ti sbagli di grosso! Puoi portare la giungla e la sconfinata steppa africana a casa tua grazie a stampe di animali e motivi tropicali. Puoi, quindi, inserire nel tuo arredamento uno sgabello/tavolino, come per esempio un pouf con motivi floreali o una lampada con base di elefante. Qualsiasi stile si sia scelto, basta davvero inserire pochi elementi giusti per donare alla tua casa quel che di “selvaggio”.

 

Piccolo consiglio: se non si ha un armadio da matrimonio cinese o una lampada con base di elefante a portata di mano, si possono utilizzare anche materiali esotici come la rafia o il bambù, per esempio, per cesti della biancheria o per piccoli portagioie. Pochi elementi bastano a rendere più interessante la tua casa.

 

Maschere africane donano alla tua casa un’atmosfera selvaggia