Uno stile in un click

Country chic: il nuovo stile rustico

Sempre più persone si trasferiscono in città dalla periferia, eppure lo stile d’arredo rustico chic resta il preferito di sempre. E se le due cose fossero legate? La risposta la lasciamo ai sociologi e focalizziamoci sul nostro obiettivo: farvi conoscere questo stile e mostrarvi come realizzarlo a casa vostra. Oggi vi portiamo direttamente in campagna, in un mondo pieno di fascino e di tanto, tanto legno!

Dove la comodità regna sovrana: il soggiorno

Legno, pelle e lino – lo stile rustico vive a contatto con la natura. Per questa ragione rinuncia alla plastica e ad altri materiali moderni. Poltrone a orecchioni e grandi divani imbottiti sono i simboli della comodità in stile rustico. Se poi possedete ancora una stufa, siete ben armati contro ogni autunno umido o inverno gelido.

 

test

La cucina: rustica, ma con stile

 Nelle cucine rustiche regna una naturale atmosfera accogliente, senza materiali sintetici, solo ceramica e smaltati. Arredamento solenne e locale, con piattaie aperte e pentole e padelle in ferro o rame. Non può mancare qualcosa in vecchio stile – niente di troppo antiquato, ma di un’ottima qualità artigianale. Quanto moderni siano i piatti che creerete poi in cucina, sta a voi deciderlo…

Come decorare in stile rustico 

Con i dettagli giusti potete perfezionare il vostro stile rustico. Anche qui la parola d’ordine è naturalezza. Con fiori e frutti di stagione potete in modo semplice, ma efficace essere ancora più a contatto con la natura. Decorazioni perfette per l’autunno sono mele, bacche rosse o anche zucche. I recipienti giusti? Un secchiello smaltato, vecchie cassette per il vino oppure eleganti vasi in terracotta!

Lo stile giusto per la sala da pranzo 

Il legno è il materiale preferito dallo stile rustico. Se non contiamo i fortunati che possiedono un appartamento con travi maestre a vista, potete ottenere anche voi lo stesso effetto con mobili in legno massello, possibilmente non trattato. Una lungo tavolo in legno è proprio quello che ci vuole per le vostre fantastiche cene. Più spesso e massello sarà il legno, più bello sarà il risultato finale. Con lampadari antichi, o dal look anticato, illuminerete al meglio la vostra tavola.

Igiene e freschezza per il bagno

Il legno è perfetto anche per il bagno – bisogna però prima proteggerlo dall’acqua e dall’umidità. Dalle due alle tre volte l’anno dovreste trattare il legno con dell’olio di cera dura, per renderlo impermeabile all’umidità. Sarebbe meglio scegliere direttamente un tipo di legno adatto ad ambienti umidi: betulla, pino e larici sono i classici, ma anche noce, ciliegio oppure olmo sono tipi di legno adatti per il vostro bagno. Scaffali, piani da lavabo o portasapone in legno completano lo stile, donando al bagno un fascino naturale.

Per il lavandino o per le piastrelle potete usare per esempio la pietra naturale. Altre alternative valide sono l’ardesia, il granito e la roccia calcarea. La struttura delle superfici definisce il fascino: non più lucida e levigata, bensì ruvida e porosa. Proprio come la vita in campagna…

Una romantica alcova in stile rustico

 Una casetta in campagna – ha sempre un “non so che” di romantico. Dovreste estendere questo concetto anche alla camera da letto con della biancheria da letto elegante e ricamata. I più tradizionalisti possono invece utilizzare rivestimenti in lino. Con la famosa fantasia a quadra tipica delle zone alpine.

Aggiungete un piccolo comodino con gambe ricurve, tanto bianco puro e le romantiche notti da sogno in campagna non sono più così lontane.

Per avere un piccolo idillio rurale tra le vostre quattro mura non avete necessariamente bisogno di immergervi nel verde. Se vi lasciate ispirare dalla natura e dalla vita di campagna, potrete anche voi ritagliarvi un piccolo angolo rustico e accogliente in centro città.