Spedizione a zero emissioni CO₂ | Reso gratuito
home24 - acquistare mobili online

Accedi

Mobili
Offerte
  1. Guide all'acquisto
A sinistra: due divani scandinavi gialli (marca Norrwood); a destra: divano angolare grande di velluto verde (marca Mørteens)
Guide all'acquisto

Come scegliere il divano?

Luto Thecretia • 05.01.2022 • 8 min – tempo di lettura stimato

Acquistare un nuovo divano è davvero entusiasmante: apre nuove prospettive di convivialità e relax nel proprio salotto. Tuttavia, non è facile trovare il modello giusto: la scelta è ampia e le possibilità numerose. Ecco perché i nostri esperti hanno preparato per te questa breve guida esplicativa. Buona lettura!

Sommario dell'articolo:
4 criteri centrali | 5 componenti strutturali | Numero di sedute | Colori del rivestimento | Marchi migliori

Salottino nell'attico, con divano e poltrona grigi in stile nordico, due guéridon, lampada da terra e varie candele e piante

Figura 1: L'omogeneità dello stile si riconosce già dai piedini e dalle gambe dei mobili: qui, è lo stile nordico.

Come scegliere un divano? 4 criteri centrali

Il divano è il mobile da salotto per eccellenza: dà il tono alla zona living, determinandone il carattere accogliente e permettendo un’esperienza collettiva di comfort e di rilassatezza. L’ampissima scelta di modelli disponibili in commercio ti permette di selezionare il divano più adatto al soggiorno di casa tua.

Sei indeciso di fronte all'imbarazzo della scelta? Ecco, anzitutto, i 4 criteri centrali da considerare:

  1. Comfort & componenti strutturali del divano
    Per un massimo comfort, considera i 5 elementi strutturali del divano che ne determinano la comodità.
  2. Dimensione del divano
    La dimensione del tuo nuovo divano dipende direttamente dallo spazio disponibile in salotto.
  3. Colore del divano
    Ad ogni ambiente il suo colore: il colore del divano determina l'atmosfera dell'intero soggiorno.
  4. Marca del divano
    Stile scandinavo? Stile moderno? A seconda dello stile di divano, ecco le marche che ti consigliamo.Come scegliere un divano comodo?

La comodità delle sedute costituisce forse il primo fra tutti i criteri per la scelta di un divano di qualità. Sebbene la sensazione di comfort sia comune a tutti, i parametri che la determinano sono soggettivi.

Ad esempio, la statura e la corporatura – piuttosto alta o bassa? piuttosto minuta o robusta? – di chi utilizzerà il divano possono incidere sulla scelta della seduta. Hai delle parti del corpo sensibili, come il collo, o le gambe? Allora un divano con poggiatesta e/o poggiapiedi sarà la scelta migliore per te.

Se utilizzi spesso il divano aperto, in modalità letto, ti conviene considerare alcuni elementi strutturali, come la densità e la compattezza dell'imbottitura, per assicurarti un sonno di qualità e un divano di lunga tenuta.

Come scegliere il divano-letto?
Cerchi un divano per poter ospitare amici e cari anche di notte? Scegli l’impareggiabile divano-letto!

Anche le esigenze di pulizia e manutenzione dei vari modelli di divano possono incidere sulla sua scelta.

Divano-letto con schienale ribaltabile, stile nordico, stesso modello in verde pastello (sinistra) e grigio chiaro (destra)

Figura 2: Grazie ai piedi lunghi, il divano-letto in stile nordico è pratico e facilita la pulizia del suolo.

Comodità e componenti strutturali del divano

Come giudicare un divano in base ai propri bisogni e in base alle possibilità nel proprio soggiorno? Acquistare un divano è un bell'investimento finanziario, per cui vale la pena considerare le 5 componenti essenziali del divano, per capire e riconoscere il modello perfetto per sé:

1. Imbottitura

Il comfort della seduta dipende anzitutto dall'imbottitura. Il segreto? Trovare il giusto equilibrio tra morbidezza e fermezza, di modo che le sedute siano resistenti e atte a sorreggere il peso corporeo, ma che, allo stesso tempo, risultino soffici e morbide. Questo equilibrio è calcolato in termini di densità.

La densità dell'imbottitura può variare, a seconda del tipo di materiale e di qualità adoperati. L'imbottitura può dunque risultare più morbida e soffice, oppure più dura e compatta. Per un divano di qualità e che duri nel tempo, consigliamo dei divani con imbottiture in schiuma poliuretanica.

Una densità alta, per esempio, si presta particolarmente per i divani-letto usati di frequente come letti. Per un divano usato meno regolarmente e/o solo raramente come letto, basterà una densità minore.

2. Molleggio

Come per i letti, anche per i divani esistono vari tipi di molle, tra cui: molle greche, molle Bonnel e molle insacchettate. Tutte e tre sono conisigliabili, perché di alta qualità. Tuttavia, se hai delle esigenze specifiche e non trovi queste informazioni sulla pagina di un modello specifico, consigliamo assolutamente di rivolgerti al servizio clientela, prima di effettuare un acquisto che potrebbe rivelarsi deludente.

3. Rivestimento

Il rivestimento è un elemento strutturale che incide direttamente sull'esperienza di comfort.

La sensazione al tatto è importante e soggettiva: a certe persone piace molto la sensazione del cuoio, mentre altri preferiscono un rivestimento di tessuto o, più specificatamente, di microfibra, per esempio. Si tratta anche di una questione estetica: c'è a chi piace di più, da un punto di vista prettamente estetico, un tipo di stoffa piuttosto che un altro.

Il divano di velluto, per un tocco delicato
Per una massima morbidezza del tessuto, scegli un divano con rivestimento in velluto: estremamente gradevole al tatto, conferisce un effetto ‘glamour’ al tuo soggiorno.

E a te, quale rivestimento piace di più? Sei indecisa? Allora lasciati ispirare dalle nostre numerose opzioni!

4. Schienale

La lunghezza dello schienale e l'ampiezza della sua angolatura sono variabili e dipendono molto dallo stile. Ad esempio, può essere mediamente alto e reclinabile, oppure comprendere anche un poggiatesta.

Sei una persona molto alta? Presta attenzione alle misure dello schienale prima di acquistare un divano, per evitare eventuali problemi e dolori di schiena.

Prendiamo i tre stili di divano più popolari e vediamo inseme i tipi di schienale che propongono.

Divano moderno
Il divano moderno presenta uno schienale piuttosto dritto e rigido. Dei cuscini rettangolari inclusi, grandi e dello stesso colore e materiale del divano, provvedono alla sensazione di comfort e di relax.
Divano nordico
I divani nordici, invece, presentano spesso uno schienale leggermente inclinato indietro e possono essere o piuttosto rigidi e accompagnati da grandi cuscini rettangolari, oppure avere un'imbottitura rigida sul retro che è però morbidissima davanti, senza quindi cuscini supplementari siano necessari.
Divano industriale
I divani industrali, presentano o anche essi una combinazione di schienale rigido e cuscini rettangolari morbidi, oppure un'imbottitura dello schienale a capitonné, nei modelli chesterfield.

5. Braccioli laterali

A differenza delle altre componenti mezionate sopra, i braccioli non sono un elemento strutturale del divano. Non sono quindi strettamente necessari e per questo non sono presenti in tutti i modelli. Possono presentare vari tipi di forma e consistenza – alti e rigidi, bassi e morbidi, oppure di altezza media e 'arricciati'.

Vuoi un modello di divano con braccioli arricciati? Allora un divano in stile classico rustico fa al caso tuo.
Cerchi un modello di divano senza braccioli? In tal caso, opta per un divano in stile nordico.

Divano-letto a due piazze e mezzo, abbinato a dei mobili bianchi in stile classico rustico

Figura 3: Un divano con rotelline anteriori, tendenzialmente in stile classico rustico, è facile da spostare.

Quale grandezza scegliere per il divano?

Molto spesso, la scelta del divano dipende da quanto spazio hai nel soggiorno. Più il divano è comodo e capiente, meglio è: d'altra parte, bisogna sempre calcolare un po' di spazio libero per circolare nella stanza.

È per questo che, spesso, si pone il divano contro una parete libera. Nel caso dei divani angolari, per esempio, non sempre è possibile collocare il divano in modo che i due lati lunghi (quello dello schienale e quello della chaise-longue) siano entrambi contro una parete. In tal caso, il divano angolare fungerà anche da elemento divisorio nella stanza.

Prendendo la grandezza come criterio, distinguiamo 3 categorie di divani:

1. Divano per una o due persone

Il divano piccolo, la cui larghezza può variare tra 72 e 216 cm e l'altezza tra 40 cm e 1 m circa, è sempre più ricercato, grazie alla sua facile collocazione negli spazi anche più esigui.
Se quello che ricerchi è un divano di piccola taglia, hai l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda lo stile, la forma, i motivi del tessuto e altre funzioni. Puoi scegliere, ad es., tra sofà, récamière e divano angolare.

Sofà, récamière e divano angolare
Il sofà, o divano classico 'lineare', consiste in un divano a due posti, solitamente con braccioli.
La récamière, lungo quanto un piccolo sofà, presenta una linea elegante e originale, grazie allo schienale asimmetrico. Ha un tocco rétro ed è fantastico per sedercisi e stendere le gambe.
Il divano angolare a due posti è una combina i vantaggi di sofà & récamière: ha una chaise-longue integrata che ti permette di stendere le gambe e, a un'altra persona, di sedersi accanto a te.

Sofà, récamière e divani angolari con 1 o 2 sedute

Divano letto in tessuto Cheadle
Divano letto in tessuto Cheadle
€ 299,99
Subito disponibile

2. Divano per tre o quattro persone

Un divano di dimensioni standard, che presenti una larghezza tra 170 e 261 cm e una profondità tra 75 e 137 cm, può accogliere 3 o 4 persone.

Molto spesso, il divano di dimensioni standard è scelto in concomitanza con numerose opzioni aggiuntive, utili per mantenere ordine in salotto e trasformare il soggiorno in camera degli ospiti, quando necessario. Infatti, molti nostri utenti optano per un divano-letto con cassetti

Cerchi un divano lineare e davvero comodo? Opta per un bel divano in stile nordico, che apporterà al salotto un tocco di freschezza, grazie al telaio leggero e robusto, ai colori primaverili e ai piedini in legno chiaro.

3. Divano per cinque e più persone

Un divano panoramico (lunghezza: 290 cm e 434 cm, profondità: 147 e 295 cm) è quello che ci vuole per accogliere e riunire famiglia e amici in un contesto divertente e rilassato.

Con questa dimensione di divano, non avrai più problemi ad accogliere più persone anche per tutta la notte. La superficie totale è talmente ampia, che c'è posto per tutti, per rilassarsi e riposare sul divano comodo.

Due divani gialli in stoffe e stili diversi: di velluto in stile glamour e di tessuto in stile scandinavo

Figura 4: I divani gialli, in stile glamour o in stile nordico, danno un tocco di luminosità alla stanza.

Quale colore scegliere per il divano?

Il colore più comune, per un divano, è il grigio. Fine e discreto, questo colore ha il pregio di non oscurare la stanza, né di attirare troppo l’attenzione su di sé.

Esistono però molte alternative, nel caso si volesse conferire al divano un ruolo più visibile e attivo all’interno dell’architettura del proprio soggiorno.

I divani dalle tinte vive

I divani dal colore acceso – con tinta unita o meno – creano un’atmosfera di allegria, leggerezza e gioia spontanea e naturale.

Il loro pregio è quello di conferire alla stanza un carattere più personalizzato e individuale. Tuttavia, le macchie eventuali, causate da cibi o bevande, possono risultare più visibili. Bisogna dunque essere cauti.

I divani dalle tinte scure

I divani scuri – marrone, nero, verde – conferiscono alla stanza un certo decoro e un’eleganza atemporale.

Hanno più pregi: sono chic e la presenza di eventuali macchie non salta all’occhio facilmente. Tuttavia, possono rendere una stanza più scura. Non sono dunque adatti a degli ambienti di per sé già poco luminosi.

I divani chiari

I divani dalle tinte chiare – bianco o beige – sono spesso caratteristici degli stili moderno e rustico.

Rinviano a uno stile classico intramontabile, elegante e modesto, senza pretese. Eventuali macchie non passano inosservate, per cui è necessario prestare particolare attenzione e pulire con più frequenza.

I divani rossi

I divani rossi presentano un’innata presenza forte e carica. Per creare un ambiente mediterraneo nel vostro soggiorno, abbinate il divano rosso con dei toni pacati e chiari, luminosi, caldi, ma tendenti al pastello – quali, ad esempio, il giallo cedro, l’arancione sabbia o il rosa incarnato.

Il grande pregio dei divani rossi è la loro personalità definita e carismatica. Tuttavia, non sono sempre facilmente abbinabili agli altri complementi d’arredo. Per questo, prendi in considerazione tutti gli elementi – come, ad esempio, il colore delle pareti e quello delle lampadine inserite nelle lampade del soggiorno.

Tre modelli di divani angolari rossi: stile glamour (alto, sinistra), stile moderno (basso, sinistra), stile nordico (destra)

Figura 5: I divani rossi sono caratteristici di vari stili, tra cui glamour, moderno, scandinavo.

Qual’è la miglior marca di divani?

Tutto dipende da quello che cerchi. Lo stile incide molto sulla scelta del marchio. A seconda dello stile da te ricercato, ti consigliamo alcuni marchi in particolare. Ecco alcuni esempi.

Stili e marchi
Cerchi un divano moderno?
La scelta di marchi e modelli è allora molto ampia e puoi scegliere, ad esempio, tra i marchi Fredriks, Studio Copenhagen e loftscape.
Quello che cerchi è un divano in stile nordico? In tal caso, affidati ai marchi Mørteens e Norrwood.
Per un divano in stile industriale, invece, ti consigliamo il marchio ars manufacti.
Vuoi un divano a base di materiali naturali? Scopri allora la gamma dei modelli di Ars Natura.
Il tuo stile di divano è quello classico rustico? Maison Belfort e mooved sono i marchi perfetti per te.

Ad ogni modo, tutte le marche proposte da home24 producono dei prodotti di alta qualità, per una lunga durata nel tempo. Ogni marca si distingue attraverso un uso di materiali proprio e la produzione di forme, dimensioni, colori e design unici e particolari.

Divano angolare nero, tavolino di vetro nero e lampada ad arco nera nel soggiorno

Figura 6: Abbina il tuo divano angolare nero moderno a un tavolino nero con piano di vetro.


home24

  • Chi siamo
  • I nostri servizi
  • Jobs
  • home24 corporate
  • Sostenibilità
  • home24 App
  • Codici sconto
  • Stampa
  • Newsletter
  • Informativa sui cookie
  • Note legali
  • CGV
  • Protezione dei dati

Metodi di pagamento

  • PayPal icon
  • VISA icon
  • Mastercard icon
  • carta-si icon
  • postepay icon
  • visa-electron icon
  • Bonifico bancario icon (Überweisung)

Spedizione con

  • DHL icon
  • dpd icon

International

  • home24.de
  • home24.fr
  • home24.nl
  • home24.at
  • home24.ch
  • home24.be

Puoi trovarci anche qui

  • Instagram
  • Facebook

sito web a zero emissioni di CO2

Tutti i prezzi sono in euro (€) e includono IVA, le spese di consegna sono escluse.